Il cappello pork pie simbolo degli anni 50. Consigli su come indossarlo.

jazzista con cappello porkpie
5
(1)

Il cappello pork pie ha radici che affondano nel XIX secolo, quando emerse come un’icona di stile distintiva nelle comunità artistiche e musicali americane.

Originariamente associato alla cultura jazz e ai musicisti di New Orleans, il pork pie hat divenne rapidamente un simbolo di ribellione e individualità.

Questo cappello prende il nome dalla sua somiglianza con la tradizionale torta pork pie, grazie alla sua coroncina piatta e alla tesa corta. Nel corso del tempo, è diventato un’icona della moda vintage, apprezzata per il suo fascino retrò e la sua versatilità.

La sua storia inizia nel XIX secolo, e da allora, questo cappello ha visto molteplici rivincite nella moda e nella cultura popolare. Il porkpie iniziò a guadagnare popolarità nel tardo XIX secolo tra gli uomini, distinguendosi per il suo stile unico rispetto agli altri cappelli dell’epoca come il fedora o il bowler.
Dopo un periodo di minor popolarità, il porkpie tornò alla ribalta negli anni ’60 con la cultura mod in Inghilterra, dove giovani alla moda lo indossavano come simbolo di ribellione contro lo stile più conservatore dei loro genitori. Negli anni successivi, il porkpie ha visto un’ulteriore rinascita grazie alla sua associazione con la cultura ska e reggae, sia in Giamaica che in Inghilterra.

Consigli su come indossare il cappello pork pie

Abbinare un cappello porkpie ad un abbigliamento maschile vintage richiede un’attenzione particolare ai dettagli e alla coerenza dello stile. Ecco alcuni consigli per creare un look armonico ed elegante.

Ecco alcuni consigli.

  1. Colori e tessuti: opta per colori e tessuti che riflettano l’epoca scelta. Per un look anni ’20 o ’30, considera tessuti come il tweed, il lino, o il cotone per i mesi più caldi. I colori possono variare dal marrone, al grigio, al blu scuro. Per un aspetto degli anni ’50, considera colori più vivaci e tessuti leggeri.
  2. Abiti e pantaloni: un completo sartoriale vintage è un’ottima scelta per accompagnare il cappello porkpie. Per un look anni ’20-’30, un abito a tre pezzi con pantaloni a vita alta può essere molto elegante. Negli anni ’50, i pantaloni con risvolto e una giacca sportiva potrebbero essere più adatti.
  3. Camicie e cravatte: scegli camicie in stile d’epoca, preferibilmente con colletti come il colletto club o il colletto a punta. Le cravatte dovrebbero essere di tessuti e modelli che riflettono l’epoca, come seta o lana, con stampe geometriche o a pois per gli anni ’20 e ’30, o più larghe e in colori vivaci per gli anni ’50.
  4. Calzature: le scarpe devono completare l’outfit. Per un look vintage, opta per modelli classici come brogues, oxfords, o scarpe bicolore in stile gangster per gli anni ’20 e ’30. Per gli anni ’50, le loafers o le scarpe da bowling possono essere più appropriate.
  5. Accessori: puoi completare il tuo look con accessori d’epoca come bretelle, orologi da taschino, fazzoletti da taschino e occhiali da sole retrò. Questi dettagli aggiungeranno autenticità al tuo outfit.
  6. Consistenza nel look: assicurati che tutti i pezzi del tuo outfit siano coerenti con lo stile e l’epoca scelti, evitando di mescolare elementi di epoche diverse che potrebbero rendere il look disarmonico.

colletti di camicia maschile

Prova questo outfit

Per un outfit in stile vintage, immagina abbinare il cappello pork pie con una camicia a maniche corte a righe sottili o a pois, evocando lo spirito degli anni ‘20 e ‘30. Per completare il look, si consiglia di optare per pantaloni chino o pantaloni a gamba larga, rifacendosi ai classici stili dell’epoca.

Pantalone a gamba larga beige

Iceman pantalone uomo in cotone kaki - Spirit of St. Louis

Blue jeans a gamba larga

Blue jeans in pregiato denim giapponese originale.

Pantalone a gamba larga degli anni Venti
Iceman - pantalone uomo work vintage - in denim giapponese - Spirit of St. Louis
Pantalone a gamba larga degli anni Cinquanta
Cinquetasche blue jeans uomo del 1950s Spirit of St. Louis in pregiato denim giapponese KUROKI - Spirit Luis pantaloni

 

Provalo abbinato alla camicia da bownling oppure hawaiana aperta sopra a una maglietta bianca oppure a righe sottili orizzontali. Indossale col blue jeans a gamba larga con un buon risvolto sopra a una sneaker o, vice versa, con un pantalone ampio all’italiana in lino con una scarpa intrecciata o un mocassino.

Per un tocco finale, è possibile aggiungere accessori come bretelle (belle a fasce verticali), cravatte a farfalla o spille da revers, che contribuiscono a consolidare l’estetica vintage dell’outfit. Infine, se la sneaker o la scarpa intrecciata non ti si addicono, un paio di scarpe derby o brogue in pelle possono completare l’aspetto, offrendo un tocco di eleganza senza tempo.

Indossare il cappello pork pie non è solo una dichiarazione di stile, ma anche un omaggio alla ricca storia della moda americana e alla sua continua influenza sulle tendenze contemporanee. Impara a scegliere i colori e gli abbinamenti migliori e crea il tuo stile.

Vestirsi come una volta. Scopri come ottenere un outfit vintage moderno maschile

Come creo il mio stile in perfetto mood di una volta?
Ecco trucchi e consigli per vestire proprio come negli anni ’20 – ’30’ – ’40 – ’50.

Manuale di stile vintage uomo: VESTIRE VINTAGE OGGI

Ricorda che l’obiettivo è quello di creare un outfit armonioso che rispecchi l’eleganza e lo stile dell’epoca, con il cappello porkpie come punto focale. Con questi consigli, sarai in grado di abbinare con successo il tuo cappello a un abbigliamento maschile vintage.

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

No votes so far! Be the first to rate this post.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto