Louis Prima: lo swing inconfondibile della gioia e del divertimento

Louis Prima raccontato da Spirit of St. Louis
0
(0)

Louis Prima (1910-1978), il vulcano del jazz e del swing, è un’icona musicale con radici italiane, noto per la sua versatilità e il contributo alla scena popolare. La sua carriera spazia dagli anni ’30 ai ’60, la stessa epoca a cui si ispirano gli abiti di Spirit of St. Louis, ma la sua energia e il suo stile unico sono ancora celebrati tra gli amanti del jazz e del swing.

I classici Indimenticabili

Dopo la storia di un gigante come Glenn Miller, vi raccontiamo la vita dell’italo-americano più swing della storia.

Tra i suoi brani più famosi e copiati: “Just a Gigolo/I Ain’t Got Nobody” e “Jump, Jive an’ Wail” e la sua versione di Sing, Sing, Sing (With a Swing), Di cui la celebre versione di Benny Goodman e molte altre interpretazioni in diversi ambiti, sino al pop con la cover dei Chicago e Gipsy Kingo e altri pezzi che sono diventati classici nel mondo del jazz e della musica popolare e soprattutto “Buonasera”, che in molti credono sia di Fred Buscaglione che, al contrario ne fece una sua personale e famosissima cover.

Mi racconti la vita di Louis Prima?

La vita di Louis Prima: il fuoco della musica

Louis Prima è nato il 7 dicembre 1910 a New Orleans, Louisiana, negli Stati Uniti. Da giovane, sviluppò un forte interesse per la musica e imparò a suonare sia la tromba che il clarinetto. Iniziò la sua carriera musicale negli anni ’20, suonando in varie band locali e sviluppando il suo stile musicale distintivo che abbracciava il jazz, il rhythm and blues e le influenze tropicali; il tutto mischiato con frasi e parole italiane, che trasformavano i suoi brani in una sorta di swing maccheronico.

Negli anni ’30, Prima si trasferì a New York, dove iniziò a guadagnarsi una reputazione come musicista di talento. Ha formato la sua band, nota come “Louis Prima and His New Orleans Gang,” e ha iniziato a registrare musica.

Nel 1947 si unì a una giovane cantante di nome Keely Smith, che diventerà sua moglie. Insieme, formarono una partnership musicale molto apprezzata. Keely Smith contribuiva con la sua voce liscia e melodica alle esibizioni di Prima.

Negli anni ’50 i due divennero ancora più popolari con le loro esibizioni al Sahara Hotel di Las Vegas. Le loro performance dal vivo erano famose per la loro energia e il coinvolgimento del pubblico. Nel 1958, vinsero un Grammy Award per il loro album “The Wildest!“.

 

Tuttavia, alla fine degli anni ’50, il loro matrimonio ebbe dei problemi e si separarono professionalmente e personalmente. Così Louis continuò a esibirsi da solo e a registrare musica. Nel corso degli anni ’60, cambiò di nuovo nuovo genere musicale, abbracciando il sound della “lounge music”, molto popolare in quegli anni.

Louis Prima morì il 24 agosto 1978 a New Orleans, lasciando un’eredità musicale duratura che influenzerà molti artisti che gli siccessero. La sua musica continua a essere apprezzata e suonata in tutto il mondo, e la sua energia e il suo spirito festoso sono ancora celebrati da chi ama il jazz, il swing e la musica popolare.

Quali sono le caratteristiche principali del suo stile?

Lo stile e il sound distintivi di Louis Prima erano il risultato di una combinazione di diversi elementi musicali e personali. Aveva uno stile musicale distintivo che abbracciava diverse influenze e generi musicali.

È noto per il suo stile musicale eclettico, la sua vivacità, la sua versatilità e la sua capacità di far ballare e divertire il pubblico. Il suo contributo alla musica popolare è ancora celebrato per la sua unicità e il suo spirito festoso.

Il suo sound e il suo stile vivevano di caratteristiche molto peculiari:

  1. mescolanza di generi: Louis Prima era noto per la sua capacità di mescolare una varietà di generi musicali in un unico repertorio. Il suo stile integrava elementi di jazz, swing, rhythm and blues, boogie-woogie, e influenze tropicali, creando un suono unico che affascinava il pubblico.

  2. Energia e vivacità: le esibizioni dal vivo di Louis Prima erano caratterizzate da un’energia travolgente e una vivacità contagiosa. Era famoso per coinvolgere il pubblico e farlo ballare e divertire con la sua musica allegra e coinvolgente.

  3. Voce distintiva: la voce di Prima era un’altra caratteristica chiave del suo stile. Era nota per il suo tono graffiante e il suo modo di cantare in modo esuberante e scanzonato, che si sposava perfettamente con il suo repertorio festoso.

  4. Tromba e strumentazione: Prima era un abile trombettista e suonava anche il clarinetto. La sua abilità con la tromba era un elemento importante delle sue performance, e spesso si esibiva con la sua band, i “Witn’ the Witnesses,” che comprendeva musicisti talentuosi.

  5. Versatilità: nel corso della sua carriera, Louis Prima dimostrò una notevole versatilità musicale. Inizialmente noto per il suo jazz e swing tradizionale, si adattò alle tendenze musicali in evoluzione e si spostò verso il genere della “lounge music” negli anni ’60, mantenendo sempre il suo spirito festoso.

  6. Successo live: le esibizioni dal vivo di Louis Prima erano un elemento chiave del suo successo. Le sue performance erano famose per l’interazione con il pubblico, l’umorismo e la coinvolgenza, e ciò contribuiva a creare una connessione speciale con gli spettatori.

  7. Abilità strumentale: Prima era un musicista talentuoso che suonava la tromba e il clarinetto con maestria. La sua abilità strumentale aggiungeva profondità e dinamismo al suo sound complessivo, permettendogli di creare arrangiamenti musicali ricchi e coinvolgenti.

  8. Influenze e collaborazioni: Louis Prima era influenzato da una varietà di stili musicali e artisti, e spesso collaborava con altri musicisti per creare nuovi suoni e arrangiamenti. Ad esempio, la sua partnership con la cantante Keely Smith ha aggiunto un elemento di armonia vocale alle sue esibizioni, arricchendo ulteriormente il suo sound.

Lo stile e il sound di Louis Prima erano il risultato di una combinazione di versatilità musicale, energia contagiosa, voce distintiva, abilità strumentale e influenze musicali variegate. Questi elementi si univano per creare un’esperienza musicale unica e indimenticabile che lo ha reso una figura iconica nella storia della musica popolare.

 
Banner con logo istituzionale Spirit of St. Louis, vesti italiano e vivi swing

Sapresti indicarmi quali sono le cover più conosciute ricavate dalle sue canzoni?

Molte delle canzoni di Louis Prima sono diventate popolari anche grazie a cover da parte di altri artisti. Ecco alcune delle cover più conosciute tratte dalle sue canzoni:

  1. “Just a Gigolo/I Ain’t Got Nobody”:

    • Una delle cover più famose di questa canzone è stata realizzata da David Lee Roth, l’ex cantante dei Van Halen, nel 1985. La sua versione ha avuto un notevole successo e viene spesso utilizzata nella formazione dei nuovi allievi di lindy hop.
  2. “Jump, Jive an’ Wail”:

    • La versione di Brian Setzer, leader della Brian Setzer Orchestra, è diventata estremamente popolare negli anni ’90 ed è stata nominata per un Grammy Award.
  3. “Buona Sera”:

    • Questa canzone è stata reinterpretata da molti artisti, tra cui Dean Martin e Louis Armstrong, oltre al già citato Fred Buscaglione.
  4. “Angelina/Zooma Zooma”:

    • Questa medley è stata reinterpretata da artisti come Joe Loss e Renato Carosone.
  5. “Pennies from Heaven”:

    • Questa canzone è stata registrata da numerosi artisti nel corso degli anni, tra cui Bing Crosby e Frank Sinatra.
  6. “When You’re Smiling”:

    • Questa canzone è stata reinterpretata da artisti come Dean Martin, Frank Sinatra e Louis Armstrong.
  7. “Oh Marie”:

    • Questa canzone è stata reinterpretata da Jerry Vale e altri artisti.

Louis Prima ha influenzato una vasta gamma di musicisti e le sue canzoni sono state reinterpretate in vari generi musicali. Le sue composizioni e le sue interpretazioni hanno lasciato un’impronta indelebile nella musica popolare, e molte delle sue canzoni continuano a essere apprezzate e reinterpretate da generazioni successive di artisti.

Banner Spirit of St. Louis abbigliamento Made in Italy di alta qualità a prezzi di negozio
Iceman pantalone uomo in cotone kaki - Spirit of St. Louis

Iceman ispirato ai primi decenni del 1900 americano; uno dei must have di ama ballare lindy hop!

 

Curiosità e leggende su Luois Prima

Senza dubbio Louis Prima è stato una figura affascinante nel mondo della musica e ha accumulato alcune curiosità e leggende nel corso della sua carriera. Eccone alcune:

  1. Il re della “lounge music”: come già accennato, negli anni ’60, Louis Prima abbracciò la “lounge music,” un genere che combinava elementi di jazz, pop e easy listening. Prima divenne noto come “il re della lounge music” e si esibì in vari locali notturni di Las Vegas, contribuendo a definire l’atmosfera di intrattenimento della città.

  2. La rivalità con Dean Martin: durante il suo periodo a Las Vegas, si dice che ci fosse una rivalità amichevole tra Louis Prima e Dean Martin. Entrambi di origini italiane, erano artisti di successo nella città e spesso si sfidavano in competizioni di intrattenimento. Tuttavia, alla fine, divennero amici e occasionalmente collaborarono.

  3. “Buona Sera” e il cinema: la canzone “Buona Sera” di Louis Prima è apparsa in numerosi film e programmi televisivi nel corso degli anni. È diventata una colonna sonora iconica per le scene ambientate in Italia o in contesti italiani.

  4. L’ispirazione per “The Jungle Book” della Disney: nel film d’animazione Disney “Il libro della giungla” del 1967, il personaggio di Re Luigi, un orangutan reale, fu ispirato dalla personalità e dallo stile di Louis Prima. Prima fornì anche la voce per il personaggio e cantò la famosa canzone “I Wanna Be Like You” nel film.

  5. Il revival degli anni ’90: negli anni ’90, l’album “The Wildest!”, con la canzone “Jump, Jive an’ Wail” ha goduto di un revival di popolarità grazie a una campagna pubblicitaria di una nota marca di abbigliamento. Questa campagna pubblicitaria ha portato a una rinascita dell’interesse per la musica di Louis Prima.

  6. La sua famiglia di musicisti: Louis Prima proveniva da una famiglia di musicisti, e i suoi fratelli e sorelle erano anche coinvolti nella musica. Suo fratello Leon Prima era un trombettista e suo nipote Sam Butera era un sassofonista che suonò con lui per molti anni.

Queste curiosità e leggende contribuiscono a delineare la figura carismatica e influente di Louis Prima nella storia della musica popolare. La sua musica e il suo spirito vivace continuano a essere apprezzati da molte generazioni.

 
 

Quali sono state le fonti di ispirazione di Louis Prima?

Louis Prima era un musicista eclettico che ha tratto ispirazione da una varietà di influenze musicali e artisti nel corso della sua carriera. Alcuni degli artisti e dei generi che hanno influenzato il suo stile includono:

  1. Louis Armstrong: Louis Prima era un ammiratore di Louis Armstrong, uno dei più grandi trombettisti e cantanti jazz della storia. La sua influenza è evidente nella musica e nel modo di suonare la tromba di Prima.

  2. New Orleans Jazz: essendo nato a New Orleans, Prima era immerso nella ricca tradizione del jazz della città. Il jazz tradizionale di New Orleans ha influenzato profondamente il suo stile musicale.

  3. Swing: Louis Prima era attivo durante l’era dello swing negli anni ’30 e ’40, ed è stato influenzato da importanti band swing dell’epoca, come la Benny Goodman Orchestra.

  4. Rhythm and Blues (R&B): Prima ha incorporato elementi di R&B nei suoi brani, contribuendo a creare un ponte tra il jazz e il futuro rock ‘n’ roll.

  5. Musica italiana: Prima era di origine italiana e aveva un forte legame con la musica italiana. Questa influenza è evidente in canzoni come “Buona Sera.”

  6. Big Band: Prima ha lavorato con orchestre di grandi dimensioni e ha apprezzato il suono e l’energia delle big band dell’epoca.

  7. Swing italiano: il suo stile festoso e coinvolgente ha contribuito a definire lo stile della “swing italiano,” una corrente musicale che ha trovato un seguito in Italia.

  8. Musica tropicale: le influenze tropicali, come il mambo e il cha-cha-cha, hanno fatto parte integrante del suo repertorio e sono state popolari tra il pubblico.

  9. Boogie-Woogie: il boogie-woogie, con il suo ritmo incalzante e le improvvisazioni al pianoforte, ha contribuito al suo sound vivace.

La versatilità di Louis Prima e la sua capacità di fondere queste influenze in un unico stile unico lo hanno reso una figura importante nella storia della musica popolare. Il suo impatto si è fatto sentire in molte generazioni di musicisti e le sue canzoni continuano a essere apprezzate in tutto il mondo.

 
 

Chi ha subito l’influenza di Louis Prima?

Louis Prima ha influenzato molti artisti e generi musicali nel corso delle decadi. È difficile determinare chi sia stato influenzato di più da Prima, poiché la sua musica ha attraversato diversi stili musicali e ha avuto un impatto diversificato su molti artisti. Tuttavia, ci sono alcune categorie di artisti che sono stati particolarmente influenzati da lui:

  1. Artisti del rock ‘n’ roll: Louis Prima ha avuto un’influenza significativa sulla transizione dalla musica swing al rock ‘n’ roll. Il suo stile energico, l’uso della tromba e le performance dal vivo coinvolgenti hanno ispirato artisti rock ‘n’ roll come Elvis Presley, Jerry Lee Lewis e Little Richard.

  2. Musicisti jazz: Prima ha lasciato un segno indelebile nel mondo del jazz con il suo talento strumentale e vocale. Artisti jazz come Louis Armstrong, Louis Jordan e Benny Goodman hanno tratto ispirazione dal suo lavoro.

  3. Artisti della “lounge music”: nel corso degli anni, l’influenza di Prima si è fatta sentire nella musica lounge e nell’easy listening. Artisti come Dean Martin, Frank Sinatra e Brian Setzer hanno incorporato elementi del suo stile nei loro repertori.

  4. Swing italiano: Prima, con le sue radici italiane, ha contribuito a definire lo stile della “swing italiano,” influenzando numerosi artisti italiani nel genere.

  5. Musica popolare: molte delle canzoni di Prima sono diventate evergreen e sono state reinterpretate in molteplici generi musicali, dimostrando l’ampiezza della sua influenza sulla musica popolare in generale.

Louis Prima ha influenzato una vasta gamma di artisti e generi musicali, e il suo contributo alla musica è stato vario e duraturo. Il suo stile unico e la sua versatilità lo hanno reso una figura iconica nella storia della musica popolare.

Louis Prima, his best by Spirit of St. Louis on Spotify.

E tu hai riscoperto la musica di Louis Prima?
Fallo con la nostra speciale playlist su Spotify a lui dedicata!

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

No votes so far! Be the first to rate this post.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto