Pantaloni swing, quali sono quelli giusti da acquistare?

Pantaloni swing, ecco quali scegliere: palette colori d'epoca vintage
5
(2)

Quali sono i pantaloni swing più adatti al ballo?
La domanda, per quanto sballata possa sembrare, è posta nel modo corretto, perché non tutti gli amanti dell’abbigliamento swing, quindi di una certa nicchia del vintage, ballano.

Anche se abbiamo già affrontato il tema dei migliori pantaloni vintage per ogni stile, in questo articolo vogliamo a dare più nello specifico e fare una selezione dei pantaloni da uomo (alcuni anche adatti alla donna) più indicati per il ballo del lindy hop, del balboa, ecc. ovvero di tutti i balli jazz.

Caratteristiche fondamentali del pantalone swing

Le caratteristiche principali del pantalone swing ideale per ballare i balli jazz sono elencate qui brevemente:

  1. abbondanza delle forme
  2. tessuto morbido
  3. tessuto mediamente leggero/leggero
  4. a vita alta

Abbondanza delle forme

I volumi del pantalone swing perfetto devono essere abbondanti. Il pantalone deve essere a gamba larga e con un cavallo basso ma non troppo.

Il cavallo eccessivamente basso infatti potrebbe essere controproducente, perché potrebbe limitare i movimenti durante le evoluzioni che richiedono maggiore dinamicità. Il cavallo eccessivamente basso potrebbe ostacolare soprattutto i piegamenti sulle ginocchia durante una rotazione oppure quando è richiesta una ampia divaricazione delle gambe. 

Questa infatti è la ragione principale che ha spinto Spirit of St. Louis a rivedere i propri modelli rispetto ai capi work originali d’epoca.

Come più volte accennato nelle pagine del nostro sito, i nostri pantaloni hanno alcuni accorgimenti per adattarli all’uso odierno. Questo è uno dei pochi che abbiamo ritenuto necessari.


Tessuto morbido

Il tessuto preferito da chi balla jazz è quello morbido. Detto che il denim non si adatta allo swing anche per ragioni stilistiche, è comunque preferibile il cotone, la gabardina o il fresco di lana.

La ragione è facile da intuire. Un tessuto rigido oltre che limitare i movimenti, risulta estremamente scomodo sul corpo.


Tessuto leggero

Che debba essere leggero è abbastanza scontato. Un pantalone pesante si fa sentire già ai primi balli. Danzare una serata intera con un pantalone in tessuto pesante, vi metterà alla prova.

Ancora il fresco di lana leggero, il lino, il cotone o il misto lino sono da preferire.

Per una ragione stilistica, oltre che di igiene è preferibile evitare i tessuti sintetici; in particolare il poliestere.


Pantalone a vita alta

Per ragioni prettamente stilistiche dovresti preferire il pantalone a vita alta.

Come accennato nel nostro manuale per vestire vintage oggi:

La vestibilità dei pantaloni era progettata a vita molto in alta (quasi fino alle costole) e molto in basso sui glutei. Le cinture variano dallo stile ultra largo con due o tre bottoni sovrapposti, chiamato “alto in vita”, a una vita più tradizionale con passanti per cintura. Negli anni ‘30, i pantaloni maschili presentavano alcune innovazioni interessanti.

Venivano introdotte fibbie a D sui lati o sul davanti per stringere la vita senza bisogno di cinture o bretelle. Una tendenza di moda era aggiungere un monogramma sul cinturone. La chiusura lampo, inizialmente temuta dagli uomini per i suoi denti metallici scorrevoli, alla fine ha superato la diffidenza grazie al suo aspetto più liscio rispetto alle chiusure a bottoni.

 

Pantaloni a vita alta degli anni '30
Pantaloni a vita alta degli anni '30. Nota la larghezza della gamba. Questo stile era entrato molto in voga con il boom di Holliwood

La vita alta negli anni 50 diventa una delle caratteristiche principali anche del pantalone distinto. Ecco qui di seguito nel dettaglio.

Pantaloni a vita alta 1950

Quali modelli di pantalone preferire per lo swing?

È difficile fare un elenco completo dei pantaloni swing migliori; quindi ci limiteremo ad alcuni esempi.

Il pantalone classico

Il pantalone classico più comune in ambito swing è certamente di due tipi:

  • classico all’italiana in fresco di lana
  • informale in cotone

Il pantalone classico segue la falsa riga del pantalone degli anni Cinquanta e si caratterizza per una vita estremamente alta e gamba larga ma meno esageratamente alle caviglie rispetto a quello degli anni Trenta.

Particolarmente amabile se indossato con bretelle; meglio ancora se del tipo da fissare in cinta tramite bottoni.

Tra tutti questo è il pantalone che più si presta sia in tinta unita, sia nel motivo in fantasia di cui il più adeguato è la riga, anche il madras, specie se abbinato alla sua giacca o della spina di pesce.

il motivo geometrico del madras
il motivo geometrico del madras
trama a spina di pesce del tessuto Iceman pantalone uomo 100% cotone
motivo a spina di pesce

 


 

Come abbiamo avuto modo di spiegare nello specifico articolo sul risvolto, e ancor meglio indicato nella nostra guida per vestire vintage, il pantalone classico esige il fondo liscio. In alternativa si può optare per il pantalone già provvisto all’acquisto di risvolto, oppure di un risvolto di non più di 4 centimetri fatto tassativamente con il ferro da stiro. 

Pantalone classico degli anni 50

Il pantalone da divisa militare

Questa particolare variante è molto adatta al ballo, perché racchiude in sé tutte le caratteristiche principali descritte all’inizio: sono in tessuto fluido, leggero e ha le forme ideali dello swing style.

Lo riconoscerai facilmente nelle marche Dockers e Dickies!

Pantalone da divisa militare

Se deciderai di indossarli con la piega ne conserverai l’aspetto distinto e formale che si colloca a metà fra il pantalone classico e il pantalone work.
Ben si presta durante le mezze stagioni.

Il pantalone casual e work è il più apprezzato dalla donna

La terza opzione è il pantalone casual. Generalmente si tratta di un capo in cotone. Il colore più in sintonia con il mood swing è tra il beige, il kaki e il biscotto. In generale tutta la gamma dei colori naturali, anche il marrone.

Questo pantalone si presenta più comunemente in tinta unita.

Le caratteristiche di base sono sempre le stesse: vita alta, gamba larga, volendo anche molto larga alla caviglia.

il pantalone swing per la donna si trova in questa nicchia e ce lo dimostra anche l’interesse da parte delle signore, che abbiamo notato durante gli eventi dal vivo, come il Summer Jamboree, per questi calzoni maschili che ben si adattano al look femminile.

Privi di piega, si adattano molto bene alle forme ed esaltano i movimenti delle signore grazie anche al fatto che così appaiono più neutri.

Se la donna calza uno scarponcino, verrà attratta dall’utilizzare un generoso risvolto.

Dei tre modelli presi in esame è l’unico che si presta all’orlo. Con il pantalone casual entra in scena anche il pantalone work.

I pantaloni da lavoro o dell’uomo comune, come vogliamo inquadrarlo nel periodo tra gli anni ’20 e ’50 sono i calzoni dell’uomo della strada, che non di rado – specialmente in epoca bellica – non poteva permettersi un paio solo per ballare.

Ecco che questo tipo di capo incarna alla perfezione il mood del periodo della grande depressione.Cioè esattamente quello in cui nascono i balli jazz, in particolare il lindy hop, di cui abbiamo raccontato la leggenda.

La selezione dei capi work di Spirit of St. Louis

Di questo speciale tipo di pantalone swing ecco i nostri preferiti.

N. 4 Lindy hop color kaki

Gurkha Lindy Hop 100% cotone gabardine - Spirit of St. Louis - pantalone aviazione britannica 1944

Lindy hop è il pantalone gurkha dell’aviazione britannica del 1943 (leggi la sua storia). Realizzato in gabardina di cotone, è dotato di comodi cinturini scorsoi in vita.

È un capo 4 stagioni.

Lindy Hop 100% cotone gabardine dettaglio del cinturino gurkha

N. 3 Lindy hop misto lino

Lindy Hop misto lino blu pantalone gurkha con cinturini in vita, stile anni 40, by Spirit of St. Louis

Lindy hop in misto lino in fantasia a righe color blu, è molto leggero. Essendo fatto sullo stesso disegno del precedente è anch’esso dotato di cinturini scorsoi in vita.

È un capo primaverile / estivo.

Pantaloni lino uomo. Dettaglio cinturino - Lindy hop - pantalone gurkha di Spirit of St. Louis dal tocco militare - pantalone aviazione inglese 1944 - blu misto lino

N. 2 Rough, il pantalone dell'uomo della strada

Rough by Spirit of St Louis - 100% japanese cotton

Rough è il pantalone a gamba larga dell’autotrasportatore. Capo risalente agli anni 40 è realizzato in cotone giapponese micro forato molto leggero, color verde militare.

È un capo 4 stagioni.

Rough, pantalone uomo in stile vintage anni '40. Colore verde militare in cotone 100% - Spirit of St. Louis - dettaglio dei bottoni

N. 1 Iceman in gabardina kaki

Iceman pantalone uomo in cotone kaki - Spirit of St. Louis

Iceman è il nostro preferito per il ballo swing. Somma tutti i vantaggi dei capi precedenti: è leggero e comodo, a gamba larga ed è casual, quindi molto adatto ad essere indossato un una sneaker.

Iceman pantalone uomo in cotone kaki - Spirit of St. Louis

Iceman è il nostro preferito per il ballo swing. Somma tutti i vantaggi dei capi precedenti: è leggero e comodo, a gamba larga ed è casual, quindi molto adatto ad essere indossato un una sneaker.

È un capo 4 stagioni.

pantalone uomo in cotone a gamba larga in stile work retrò, Iceman color kaki by Spirit of St. Louis

Lindy Hop kaki

Lindy Hop Cotone Kaki - Gurkha pants con cinturino ad anelli - gurkha trousers
Lindy Hop Cotone Kaki - Gurkha pants con cinturino ad anelli - gurkha trousers

Lindy Hop blu

Gurkha pants con cinturino ad anelli Lindy Hop Misto Cotone nei toni del blu - gurkha trousers linen blend
Lindy hop pantalone Gurkha aviazione britannica 1944 - Spirit of St. Louis

Rough verde militare

Rough, pantalone da lavoro in stile vintage americano, verde militare in cotone 100% - Spirit of St. Louis - truck driver trousers
Rough, pantalone da lavoro in stile vintage americano, verde militare in cotone 100% - Spirit of St. Louis

Iceman kaki

Iceman pantalone uomo in cotone kaki - Spirit of St. Louis
Iceman pantalone uomo in cotone kaki - Spirit of St. Louis

Vuoi altri consigli per vestirti vintage?

Manuale di stile vintage uomo: VESTIRE VINTAGE OGGI

Scarica subito la guida di 160 pagine: Vestire vintage oggi e scopri in quanti altri modi puoi creare il tuo stile personale!

How useful was this post?

Click on a star to rate it!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

No votes so far! Be the first to rate this post.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna in alto